Valentina De Rosa
Di qui non si passa
Stampa fotografica
2019

 

Traendo spunto da un motto alpino, l’artista realizza la serie fotografica Di qui non si passa, incentrata sulla figura dell’Alpino – e in particolare sul gruppo di Lozio.
Gli Alpini sono le truppe da montagna dell’Esercito Italiano, creato per proteggere i confini montani settentrionali dell’Italia. Costituito il 15 ottobre 1872, sono il più antico Corpo di Fanteria da montagna attivo nel mondo. I soldati destinati a queste unità dovevano essere conoscitori profondi del territorio ed essere abituati al clima rigido, alla fatica dello spostamento in montagna, alle insidie di un terreno accidentato e pericoloso e ai disagi delle intemperie.
La figura dell’Alpino è ancora fortemente sentita nelle zone montane e per questo durante la residenza l’artista è andata a studiare a fondo l’immaginario relativo a questa figura, esplorando il contesto, raccogliendo memorie e instaurando relazioni con gli Alpini presenti sul territorio.
A ritratti emblematici del gruppo locale si alternano fotografie di paesaggio, dettagli e oggetti appartenenti alla tradizione alpina e presenti nella Casa-Museo.
La serie mette in scena, quindi, la visione e l’interpretazione personale dell’artista sul tema dell’Alpino, esaltato attraverso la somma dei singoli elementi che compongono l’immaginario collettivo legato a questa figura.

VALENTINA DE ROSA

Napoli, 1984

 

Valentina De Rosa was born in Naples in 1984. She graduated in Painting and then she specialized in Photography as a language of art at Accademia di Belle Arti in Naples. Her photographic research addresses the human condition: she focuses on minorities, ordinary men and their relationship to the world and to the other. Since 2015, she joined the Lab02 group, created by Antonio Biasiucci. Her works have been exhibited in various museums and exhibitions including: Galleria del Cembalo, Rome; City Hall, London; MADRE Museo d’arte contemporanea, Naples; Centro Italiano della fotografia d’Autore, Bibbiena; Arsenale of Venice; aA29 Project Room Gallery, Caserta; PAN Palazzo delle Arti, Naples; Museo Civico G. Fattori, Livorno; Museo Arcos, Benevento; Museo Fondazione Crocetti, Rome; Bottega Cece’ Casile, Milan; Maschio Angioino, Naples; Paratissima Art Fair, Turin; RIAPERTURE photofestival, Ferrara; TiefKollektiv/ProfondoCollettivo, Bolzano. She was a finalist for the Portfolio Italia Award – Hasselblad Grand Prix in 2017; at the Ponchielli  Prize in 2017 and at the Raffaele Pezzuti Prize for art in 2018.

*BACKSTAGE