Deadline

14 aprile 2019, 24.00 (GMT) // Le domande pervenute dopo tale data, non saranno prese in considerazione.

Requisiti di accesso

✽   Artisti e/o collettivi // No limiti d’età (+18) // Opere site specific

✽   Le opere site specific realizzate rimarranno nel luogo per cui sono state create. Gli artisti, quindi, presentando la candidatura si impegnano a realizzare un’opera che rimarrà legata in donazione al Comune di Lozio.

✽   Per entrare nell’atmosfera propria della residenza e del luogo verranno presentati 3 nuovi personaggi/storie oltre a quelli già presentati per l’edizione passata, delineati a partire da suggestioni e stimoli provenienti da storie e leggende del territorio. Questi sono solo punti di partenza per riflettere e per muovere i primi passi verso la scoperta delle tradizioni e della cultura del luogo. Gli artisti non saranno in alcun modo obbligati a lavorare su questi personaggi e sulle tematiche di cui si fanno portatori, ma saranno liberi di scegliere il modo che preferiscono per creare un legame tra la loro personale linea espressiva e il territorio.

Location

La residenza avrà luogo nella Valle di Lozio, all’ombra delle maestose montagne della media Valle Camonica. Qui, sorge infatti il piccolo comune di Lozio, dove le tradizioni e il legame con il territorio sono ancora molto forti.

Possibilità di collaborazioni

Gli artisti interessati possono lavorare con la Casa-Museo della Gente di Lozio, museo etnografico che raccoglie tutta una serie di oggetti tipici della civiltà montana e contadina, ma anche con i singoli abitanti di Lozio o altre realtà del territorio.

Gestione e durata

✽   La residenza avrà luogo nei mesi di Giugno e Luglio 2019 con presentazione finale di tutti i lavori e del catalogo generale di falía* 2019 prevista per il 14 Settembre 2019.

✽   Minimo 2 settimane – Massimo 4 settimane // Periodo di residenza da concordare in fase di selezione // Il periodo massimo di 4 settimane potrà essere prolungato solo in accordo con gli organizzatori e in base alle esigenze dell’artista per la realizzazione dell’opera.

✽   Agli artisti verranno forniti a titolo gratuito: alloggio con cucina, bagno e wi-fi incluso, spazio di lavoro, materiali, budget giornaliero di 10 euro per il vitto e parte dei materiali.

✽   Spese di viaggio, spese e assicurazione medica ed eventuali extra sono a carico dell’artista.

✽   Gli artisti saranno condotti con visite alla scoperta della Valle di Lozio e della Valle Camonica durante il periodo di residenza.

✽   In accordo con gli organizzatori della residenza, si potrà richiedere la possibilità di ospitare a pagamento persone esterne al progetto. Nel caso in cui non fosse possibile ospitarle presso la residenza stessa, gli organizzatori aiuteranno trovare un’altra sistemazione adeguata in paese.

Presentazione candidatura

✽   Gli artisti interessati a partecipare alla residenza sono invitati a completare il form e allegare tutta la documentazione richiesta, inviandola per mail a: falia.air@gmail.com

✽   La mail dovrà quindi contenere: copia di un documento d’identità valido, portfolio, biografia, bozza del progetto con scheda di budget.

✽   Per accedere alle fasi di selezione la candidatura dovrà essere completa.

✽   Prima di inviare la candidatura, si consiglia di leggere Termini e Condizioni. Con l’invio della richiesta, è da intendere che essi siano stati accettati.

✽   La documentazione inviata deve essere in Italiano o in Inglese.

✽   Gli artisti interessati, prima dell’invio della candidatura, possono richiedere una visita guidata con la curatrice a Lozio, per conoscere questa realtà e vedere le opere già realizzate. Per informazioni a riguardo, contattare: falia.air@gmail.com

Commissione

La Commissione Artistica è composta da:

Alice Vangelisti, ideatrice e curatrice del progetto di residenza

Matteo Galbiati, curatore e critico d’arte, è direttore artistico di una serie di eventi legati all’arte e collabora con riviste specializzate di settore. É docente presso l’Accademia di Belle Arti SantaGiulia

Alessandro Mancassola, artista visivo del duo Barbara and Ale con Barbara Ceriani Basilico. Tra gli altri hanno esposto al Centre Pompidou di Parigi, al Pac di Milano e per la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino. É docente presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, l’Accademia di Belle Arti Carrara e l’Accademia di Belle Arti SantaGiulia

Marco Rossetti, artista visivo che ha partecipato alla residenza di falía* 2018. Vincitore del premio Un’opera per il Castello, tra gli ultimi progetti a cui ha preso parte figurano Cassandre presso Andrea Nuovo Gallery di Napoli e Progetto Borca nell’ambito di Dolomiti Contemporanee.

 

I criteri di selezione terranno conto della proposta dell’artista, dei lavori realizzati in precedenza e dalla motivazione dell’artista stesso ad entrare in contatto con la realtà del territorio

Termini e condizioni

✽   Il comitato provvederà alla selezione delle opere con decisione insindacabile.

✽   L’artista accorda l’esposizione dell’opera realizzata in un luogo da definire nel territorio del Comune di Lozio, a cui rimarrà l’opera stessa. Il Comune e gli organizzatori della residenza si impegnano quindi alla conservazione e alla valorizzazione dell’opera.

✽   L’artista è responsabile degli spazi a lui affidati durante il periodo di residenza e decorso il termine prefissato gli ambienti dovranno essere restituiti così come sono stati consegnati. Per questo viene chiesto agli artisti di versare una caparra simbolica di euro 100 il giorno di arrivo presso la residenza, che saranno restituiti alla fine del periodo di residenza se non sono stati arrecati danni agli spazi e alla struttura.

✽   L’artista si occuperà di tenere puliti e in ordine gli spazi a lui affidati, con spirito di convivenza e di condivisione degli spazi.

✽   L’artista non ha degli orari fissi di lavoro, ma si può organizzare secondo le sue esigenze. L’unica limitazione è il rispetto delle tempistiche di realizzazione dell’opera, la quale deve essere terminata entro la fine del periodo di residenza. Si può concordare con gli organizzatori un’eventuale proroga del periodo di permanenza.

✽   Gli artisti selezionati saranno tesserati a G.I.A.N. Casa Arcobaleno – Sezione di Lozio.

✽   Nel rispetto dell’integrità delle opere e dell’artista, partecipando al residenza si acconsente all’utilizzo da parte degli organizzatori dell’opera originale – o di parti di essa – a scopi divulgativi e promozionali.

✽   Gli artisti provenienti dall’Unione Europea possono usufruire dei servizi medici in Italia. Comunque, è preferibile che si abbia una propria assicurazione sanitaria. Per artisti non europei, l’assicurazione sanitaria è obbligatoria. È vivamente consigliato inviare una copia della propria assicurazione allo staff della residenza. L’artista esenta in qualsiasi caso gli organizzatori della residenza da qualsiasi problematica relativa alla salute, che non si assumono, quindi, responsabilità alcuna per eventuali spese mediche.

✽   L’artista si assume la responsabilità esclusiva per la risoluzione di eventuali pretese da terze parti circa la violazione dei diritti e / o la richiesta di risarcimento danni. La residenza non potrà essere ritenuta responsabile in caso di qualsiasi controversia.

✽   L’artista dichiara che i contenuti dell’opera non violeranno i diritti di alcuno. In ogni caso, l’artista esenta gli organizzatori da ogni responsabilità per il contenuto delle sue opere esposte in pubblico. Si ricorda che le opere saranno esposte in luoghi pubblici e saranno visibili a persone di tutte le età.

✽   Le informazioni personali fornite dai partecipanti verranno utilizzate esclusivamente per comunicazioni relative alla residenza.

✽   Le informazioni personali non saranno divulgate a terzi senza il consenso dell’interessato. Tali informazioni saranno comunicate a terzi solamente quando è strettamente necessario per il funzionamento e la gestione da parte della residenza.